info@nebulosaweb.com

Perché affidarsi a servizi gratuiti per avere un sito non è mai una buona idea

website-design-tips-for-colleges-universities
Di servizi che promettono di darti la possibilità di realizzare un sito web gratis, magari anche professionale a detta loro, ne esistono veramente tanti, dai più blasonati agli emergenti, ma è davvero tutto oro quello che luccica?

In questo articolo fornirò la mio opinione professionale a riguardo e esaminerò i punti salienti per i quali i servizi che offrono siti gratis (che non citerò per diversi motivi) non sono affatto una saggia scelta da fare, soprattutto per chi ha un’attività.
Nota bene che questo articolo non sarà un tentativo di portare acqua al mio mulino, in quanto realizzatore di siti web, ma di un’analisi oggettiva della realtà con tanto di alternative economicamente più vantaggiose che non mi portano nulla in tasca.
Dopo queste dovute premesse procedo con l’elencarvi valide motivazioni per non affidarvi a questi servizi.

Perché Gratis non è mai Gratis

Sembra un po’ un controsenso ma è effettivamente così o meglio è gratis fino ad un certo punto e ciò che vi viene offerto senza pagare è una versione veramente povera del pacchetto, nel quale mancano elementi importanti come ad esempio un dominio di secondo livello (invece di www.nometuosito.it avrete www.nometuosito.nomeservizio.it) e strumenti avanzati essenziali (come può esserlo un modulo per le prenotazioni, un negozio online o strumenti SEO). Insomma, nulla che vi possa permettere di avere un sito professionale e presentabile gratis, diversamente da quanto lasciato intendere dai loro slogan.
Volendo fare un paragone questi servizi sono molto simili a quella moltitudine di giochi per dispositivi mobile che vengono offerti gratuitamente ma che all’atto pratico impongono delle limitazioni ai giocatori non paganti allo scopo di incentivare l’acquisto dei vari contenuti. E proprio come in questi giochi se si vuole usufruire di un’esperienza completa bisogna pagare cifre che superano di gran lunga quelle necessare all’acquisto di un gioco (o di un sito) a pagamento fin dall’inizio.
Prima di gridare alla truffa, però, è bene riflettere un attimo sulla formula che vi propongono, del gratis con pacchetti a pagamento.
Ospitare siti web ha dei costi, comporta l’acquisto e la manutenzione di server (che sono computer perennemente accesi e connessi), come hanno un costo i domini di secondo livello, lo sviluppo e l’aggiornamento del software che vi permette di creare il sito web, i dipendenti e la pubblicità necessaria a promuovere i loro servizi.
Alla luce di questi costi è impossibile che vi propongano soluzioni gratuite e professionali, e non solo, con i loro pacchetti a pagamento dovranno far rientrare anche i costi di tutti quei siti che non aderiscono a nessun pacchetto a pagamento. Proprio per questo a conti fatti per avere un sito web utile al vostro business finirete per pagare più di quanto vi sarebbe costato un sito web a pagamento.

Tutto il lavoro toccherà a te

Si tratta di un punto abbastanza ovvio ma può sfuggire a molte persone, soprattutto se poco esperte dell’internet e sull’informatica in generale. A prescindere dal pacchetto di adesione scelto sarete sempre voi a dover lavorare per configurare al meglio il vostro sito, ad aggiungere contenuti e a sistemare tutto in modo che calzi adeguatamente al vostro progetto. Benché vi verranno offerti dei modelli precostruiti e varie guide dovrete in ogni caso dedicare delle giornate alla comprensione del sistema e all’assemblaggio, il tutto senza la cognizione dei canoni del design e dell’usabilità che andrebbero rispettati. Se vorrete ottenere risultati accettabili dovrete anche dedicare del tempo per studiare le basi dell’ottimizzazione web perché non basterà avere tutti i contenuti inseriti sul sito per renderli accessibili e facilmente fruibili.
Lavorando senza le dovute nozioni è molto facile commettere errori e addirittura ottenere risultati contrari a quelli sperati, il sito web è uno strumento professionale atto a presentare e promuovere la vostra attività online e va preso seriamente.
Se pensate di avere molto tempo e voglia a disposizione si tratta comunque di una scelta poco vantaggiosa, perché potreste, a parità di tempi e a costi inferiori, ottenere un sito web in maniera più semplice, professionale e dalle innumerevoli potenzialità installando WordPress su uno spazio web, senza per altro avere alcun vincolo. Tornerò sulla faccenda al termine di questo articolo.

Il sito web non sarà realmente tuo

E dopo tutto il lavoro fatto per plasmare il tuo sito web e i soldi sborsati per il servizio devi sapere che il sito sul quale hai speso ore e ore non è realmente tuo, tu ne hai solo il permesso di utilizzo finché rientri nelle loro condizioni contrattuali. Nel caso in cui tu decida, ad esempio, di migrare il tuo sito verso qualche altra piattaforma per ovviare alle limitazioni o implementare nuove funzioni, sarai costretto a ripartire da zero.
I servizi online per la creazione di siti web sfruttano a tale scopo dei software chiusi di loro proprietà che potrai utilizzare finché resterai con loro, in caso contrario scordati di averne una copia. Anche nel caso in cui la società che gestisce la piattaforma di creazione siti vada in fallimento (cosa capitata a delle mie conoscenze) sarai alla mercè delle loro scelte e nella migliore delle ipotesi verrai ceduto a qualche altra società senza la possibilità di scegliere.
Affidandosi per la creazione di un sito web a software open source (come ad esempio WordPress), o a professionisti che ne fanno uso, avrai sempre la possibilità di farne ciò che vuoi essendone realmente proprietario. Potrai migrarlo su qualsiasi servizio di hosting, implementare tutte le funzioni che vuoi o salvare le copie di backup sul tuo PC. I soldi e il tempo investiti non andranno mai persi.

Il codice non sarà pulito e leggero

L’ultima nota è di carattere tecnico e forse poco chiara a chi è meno avvezzo, ed anche se riguarda ciò che c’è sotto la carrozzeria è molto importante.
I software per la realizzazione di siti o pagine web sfruttano per tale scopo degli editor visuali per permettere l’operazione in maniera semplice anche a chi non ha competenze di codice.
Tramite questo sistemi visuali più si elabora una pagina e più verrà creata ridondanza nel codice appesantendo la pagina e aumentando le possibilità di errori di visualizzazione con i vari browser e dispositivi mobili. Avere pagine pulite lato codice è un punto focale perché offre una maggiore velocità di esecuzione, affidabilità a lungo termine e buona reputazione agli occhi dei motori di ricerca, ma soprattutto un’esperienza di navigazione migliore per i vostri utenti.

Il mio consiglio

Se il vostro timore per la realizzazione di un sito web da parte di un professionista è la spesa vi consiglio di sentire più di una campana. Il web è un posto molto vasto e non bada a distanze geografiche, cercando troverete senz’altro un freelance col quale concordare la soluzione migliore al vostro budget.
Se invece il vostro budget è veramente molto ridotto, e siete disposti a investire molto tempo, una soluzione migliore ai servizi di creazione siti è acquistare uno spazio web (assicuratevi che sia hosting Linux con database MySql) più dominio che troverete attorno alle 30€ all’anno e scaricare ed installate WordPress seguendo le innumerevoli guide (anche video) presenti in rete. In alternativa alcuni gestori di spaziio web offrono incluso nel prezzo anche l’installazione di WordPress, in tal caso assicuratevi soltanto che sia un’installazione pulita e senza alcun vincolo.
Per un risultato ottimale vi consiglio di personalizzare il vostro WordPress con un tema premium che troverete attorno ai 50€ su uno dei tanti store online che vendono temi. Esistono temi per ogni evenienza che spesso includono anche funzioni utili al caso.
Il mio consiglio ricade su WordPress e non su un altro software equivalente perché è il più aggiornato, più utilizzato, più ricco di estensioni e più semplice da gestire.
Ricordate sempre di documentarvi il più possibile onde evitare passi falsi ottenendo risultati indesiderati e che in caso di problemi che necessitano di un professionista sistemare una cosa fatta male può costare più di farne una fatta bene da zero.

Autore: Fabio Di Stasio

Web Designer Freelance specializzato in sviluppo web, realizzazione di template responsive, creazione di temi e plugin WordPress e purista degli standard W3C.